Test lunga durata reggisella telescopico CrankBrothers Kronolog 19


 

 

Come promesso tempo fa ecco le mie impressioni sul reggisella telescopico Kronolog della CrankBrothers. Da Aprile quando l’ho montato sulla bici ho percorso con l’enduro all’incirca un migliaio di km  in ogni condizione di polvere e fango.

Scrivere una recensione entusiastica dopo tre uscite sarebbe stato inutile visto che i problemi di questi componenti si presentano con l’apparire dei primi segni di usura, ecco quindi la recensione!

CrankBrothers Kronolog Fango – Test usura

Usura

Il Kronolog si è rilevato estremamente robusto e pratico e a tutt’oggi non presenta alcun

gioco, cosa molto importante e difficile da trovare in altri modelli (compreso il Joplin che ha creato non pochi problemi ai suoi proprietari).

L’unica manutenzione è stata la pulizia dello stelo che dopo qualche uscita ha presentatoqualche minimo segno del sistema di bloccaggio sulla parte chiara dello stelo (quella zigrinata per capirci presente davanti e dietro allo stelo) e nulla di più.

Ne vale la spesa?

Con i suoi 547 grammi il CrankBrothers Kronolog è mediamente 150/200 grammi più pesante di un reggisella di media gamma di tipo tradizionale ma permette di migliorare molto le performance, ed il divertimento, in discesa.

Poter abbassare la sella senza fermarsi potrebbe sembrare una cosa da poco ma se siete abituati a sentieri collinari pieni di saliscendi questa cosa “da poco” potrebbe davvero cambiare il vostro stile di guida!

Se invece le vostre uscite sono del tipo montano salgo per metà giro e poi scendo a cannone fino alla macchina… beh in questo caso investirei i 300 euro in qualcos’altro.

Per chi se lo fosse perso qui trovate l’articolo con le specifiche ed il video della progettazione. Il sistema del Kronolog è simile ad un morsetto (quelli americani che sono decisamente particolari se non li avete mai visti) quindi totalmente meccanico con una parte ad aria che spinge il reggisella verso l’alto quando con il comando a manubrio si libera lo stelo.

Comando a manubrio

Il blocco a manubrio è abbastanza sporgente e apparentemente fragile in caso di caduta ma devo ammettere che dopo due o tre cappottoni è ancora perfettamente funzionante. Il comando è reversibile per uso destra o sinistra ed il pulsante è molto ampio e facile da premere.

Il cavo

Sebbene il cavo sia ancorato alla parte fissa del reggisella avviene ugualmente un minimo spostamento quando si aziona il blocco quindi qualche protezione per il telaio è bene metterla.

Certo il RockShox Reverb Stealth con cavo interno al telaio è ancora più pulito ed elimina completamente il cavo facendolo passare all’interno del telaio ma purtroppo per ora sono davvero pochi i telai predisposti con l’apposito foro per far riemergere il cavo e poterlo collegare a manubrio.

 Funzionamento

Il sistema progettato da CrankBrothers è davvero ottimo e riesce ad avere il vantaggio dei modelli idraulici ovvero la possibilità di regolare la velocità del ritorno della sella (con più o meno pressione dell’aria) per evitare spiacevoli scontri con il nostro corpo. Inoltre l’estensione del reggisella parte veloce per poi rallentare nell’ultimo tratto. Il Kronolog è però meccanico e quindi ha anche i vantaggi dei modelli meccanici ovvero bassa manutenzione ed affidabilità!

Problemi? Pochi!

Mi vengono in mente solo due difetti, il primo, più fastidioso è dovuto dalla finitura della parte del canotto che entra nel telaio. La finitura lucida bellissima ma poco funzionale perché tende a scivolare all’interno del telaio. Anche con il collarino reggisella ben stretto ogni 4/5 uscite ci si ritrova con la sella un centimetro più bassa. Nulla di terribile ma una finitura ruvida stile Thompson sarebbe molto meglio.

Seconda cosa, trascurabile, è che il primo abbassamento della sella dopo alcuni giorni di inutilizzo è leggermente più duro del normale. Con l’utilizzo sembra che quest’ultima anomalia vada a migliorare.

 

 


Rispondi

19 commenti su “Test lunga durata reggisella telescopico CrankBrothers Kronolog

  • Riccardo

    Ho letto nel tuo articolo che il meccanismo di blocco lascia qualche segno sullo stelo.
    Ne compromette il corretto funzionamento a lungo andare?
    Saluti Riccardo 😉

  • mirkorogora

    Io ho comprato un Kronolog a Giugno 2012, e già a Febbraio 2013 ho avuto i primi problemi proprio dovuti all’usura. Tra l’altro io non lo utilizzo molto, esco più o meno 2 volte la settimana e non sempre lo faccio salire e scendere.
    Da principio ha cominciato a scendere circa 1 cm, poi fino a metà della sua corsa diventando del tutto inutilizzabile.
    Sul tubo della sella davanti e dietro ci sono delle micro tacche che servono proprio a fermarlo. Appena cominciano a usurarsi, potete buttarlo perchè con la sola spinta di una mano la sella scende.
    L’ho mandato in riparazione perchè in garanzia. Purtroppo però sono ancora in attesa perchè mi hanno detto che ci vogliono 6 settimane solo per rispondermi se è possibile ripararlo o meno. Ma temo che la risposta sarà che “le parti soggette ad usura non sono coperte da garanzia”.
    Per il momento tutto fa pensare che siano soldi buttati. Spero di sbagliarmi…

    • Alfonso

      esatto …… rispondono che le parti soggette ad usura non vengono coperte da garanzia ……
      sono soldi buttati alle ortiche e Crank…. dovrebbe vergognarsi di aver commercializzato un prodotto così !

      • mirkorogora

        Oggi finalmente ho ricevuto il Kronolog riparato. Contrariamente a quanto pensavo lo hanno aggiustato in garanzia, quindi l’unica spesa che ho avuto è stata quella della spedizione per mandarlo in riparazione. Grazie a Bike Discount che ha dimostrato grande serietà.
        Adesso spero solo di sbagliarmi anche sul motivo del malfunzionamento, cioè l’usura del canotto, perchè se così non fosse, mi ritroverei a breve con lo stesso problema. Si vede chiaramente però che hanno sostituito proprio le due parti in alluminio con le micro tacche che probabilmente servono da fermo…

        • Ed Mac L'autore dell'articolo

          Ciao Mirko,
          davvero delle belle notizie, quanto ci scrivi dovrebbe tranquillizzare gli altri possessori del Kronolog.
          Facci sapere se il problema è stato risolto o se si ripresenta.

          Buone pedalate!

  • roberto ribecai

    a me è stato regalato esattamente da un anno e già dopo dieci uscite ha iniziato a scendere solo per la pressione del mio peso (70 kg) pur usando la bici una media di una uscita ogni due settimane. Ogni kilometro cala di un centimetro se non trovo buche altrimenti può calare anche di due o tre centimetri alla volta rendendolo inutilizzabile. non avendo scontrino o fattura non posso mandarlo a riparare in garanzia, ma ritengo che sia proprio un difetto di progettazione. considerato il costo lo sconsiglio a chiunque abbia voglia di un reggisella telescopico. Purtroppo una volta che ti abitui al telescopico non puoi più farne a meno e quindi dovrò acquistarne un altro sicuramente non lo stesso.