Petizione istituzione di un consorzio per strada Tetti Rocco


In seguito alla frana della strada di Tetti Rocco ed all’ingiunzione del Comune di Torino di riparare la strada a spese di alcuni residenti della frazione si rischia la privatizzazione della strada che è di fatto un passaggio fondamentale per il sentiero 26 ed il GTC. Non entriamo qui nei dettagli ma la privatizzazione porterebbe alla conseguente chiusura totale della strada ed al divieto di transito sia a piedi che in bici.

I residenti chiedono da tempo l’istituzione di un consorzio (che comprenda tutti i residenti che utilizzano la strada, il Comune di Torino e la compagnia elettrica che la usa per manutenere la linea etc.) per la gestione della strada che tutelerebbe sia i privati che tutti i fruitori della strada quali escursionisti e biker.

Residenti e biker hanno creato una petizione per fare pressione sul comune chiedendo l’istituzione del consorzio. Dobbiamo raccogliere 300 firme in 4 settimane.

E’ possibile firmare la petizione presso: Amante Casella Snc (Corso Regina Margherita 220), MAXIMIGLIO (Corso Casale 93), RISICO BICICLETTE (C.so Brescia 44), GranBike (Corso Moncalieri, 11) ed infine domenica 8 maggio alla partenza del 2° Trofeo MTB Città di Cheri organizzato da Dima Bike.

Testo della petizione:

[…] affinché venga costituito ai sensi del D.Lgs. n° 1446 del 01/9/1918 e Legge n° 126 del 12/2/58 il previsto Consorzio obbligatorio per la manutenzione e gestione delle Strada Vicinali ad uso Pubblico, su Strada ai Tetti Rocco – Comune di Torino, già classificata quale Vicinale ad Uso Pubblico, la quale ospita sul proprio sedime il Sentiero n° 26 della Collina Torinese e parte del GTC (Giro turistico della Collina).
La costituzione consortile consentirebbe di tutelare gli interessi degli utenti, intendendosi per tali i residenti, i proprietari della medesima, Il Comune stesso, gli Enti che la utilizzano per scopi manutentivi (IREN/AMIAT), nonchè i turisti, escursionisti, bikers, organizzatori di eventi sportivi, Ente Parco ed enti turistici (Pro Natura, etc…). In assenza di Consorzio, la strada oggetto di petizione verrà chiusa per carenza oggettiva di tutele legali/amministrative, ricadenti esclusivamente sui residenti.

Rispondi